Pill 230

La parola non è più articolabile in questa specifica dimensione che è la scoperta della morte.
Dal fondo di un'esistenza primitiva e perlopiù sconosciuta accorre e prorompe solo una straziante, incontrollabile animalità.
Fonemi sostituiscono l'espressione del linguaggio inteso come conseguenza naturale di un pensiero logico sottostante.
E' un dolore che per Angelopoulos non ha rassicurazione alcuna, perché oltre quella soglia ci sono solo altra nebbia, silenzio e solitudine.

Nessun commento: