Pill 198

non smetto di sperare, di supplicare e di credere di aver udito una frase che non sia venuta solo dalla stanchezza, una frase che mi assicuri nel mondo, ma intorno ai miei occhi qualcosa si contrae, la secrezione delle ghiandole è così scarsa, non basta neppure per una lacrima all'angolo degli occhi. Basta dunque una frase per assicurare qualcuno per cui non c'è più nulla da fare? Dovrebbe esistere una assicurazione che non sia di questo mondo.

(Ingeborg Bachmann - Malina, pag. 68, Adelphi 1a edizione)

Nessun commento: