My Dying Bride - The thrash of naked limbs (1993)




Così fanno a questi lumi
anche i medici e coloro
che ti curan la coscienza
e ti costano un tesoro.
O che tempi, o che costumi!
Ma che far? ci vuol pazienza.

('il cervo malato', de la Fontaine)

Il secondo EP dei My Dying Bride, registrato negli Academy nel settembre del 1992 e uscito all'inizio del 1993.
Ancora un EP privo di testi (che sarebbero stati pubblicati sulla raccolta 'Trinity', ma per la prima volta con delle foto (se si fa eccezione del singolo 'God is alone' su vinile uscito nel '91 per la francese Listenable).
'The thrash of naked limbs' è un brano epocale. Tra i grandi classici del gruppo, ne è stato estratto anche un videoclip di lunghezza inferiore, come sempre. Durante le riprese, Rick cadde malamente e si ruppe un polso: diverse date live annullate. Si sarebbero rifatti presto.
Un brano con struttura circolare, con incipit e finale che coincidono, dunque.
Il violino di Martin è ormai una caratteristica fondamentale per lo sviluppo del senso musicale che i My Dying Bride intendono portare avanti, soprattutto nei momenti più melodici e lenti.
La strofa che apre e chiude il brano esprime una poesia difficile da descrivere. E' un brano dai momenti più movimentati, ma mai su ritmi esageratamente sostenuti. Trovo straordinario, ancora una volta, il lavoro di Rick. Non dimenticherò mai il suo passaggio all'inizio del quarto minuto (prima di "Take me/anywhere/that you like").
'Le cerf malade', traccia interamente ambient, con echi orientali e nel finale anche tribali. Un trip che sconvolse non pochi. Sul retro del CD, il finale della favola di de la Fontaine da cui prende il titolo. Trovo che la traduzione italiana della favola non renda tanto quanto quella inglese. E' una favola dissacrante, in cui un vecchio cervo malato che vuol starsene per conto proprio non muore a causa delle proprie condizioni, ma di fame perchè gli 'amici' che vanno a fargli visita prima di andarsene bevono e mangiano le sue provviste.
'Gather me up forever' è il brano conclusivo, il più accelerato di questo Mini. Ho sempre avuto una predilezione per questo brano, sia per il lato musicale che lirico.

The Thrash of Naked Limbs

Beauty is fragile, and time eats at it
This passion play
Smothered in effort, The thrash of naked limbs
Glistening skin
Close your eyes, the whispered sighs
Frightening lust
Sweet was her breath, tasted by mine
Words are more effective when concealed
Through the halflight on her body
My fearful hands tremble their way
Take me, anywhere that you like
Hold me, deep within. Do what you like
Take me, anywhere. Warm the night
Take me, take me, take me
With the lights low, and you naked on the warm floor
Me besides you, softly kissing, caressing
Make love to her while she's crying
I could die now, and die happy

Gather Me Up Forever

The pain never stops The race ignore me I sit here twisted, and it hurts me. The Son is near His way made for him Among the hopes Ten thousand suffering Oh how my heart aches The brilliant stories cascade about me To be handsome again Thou art all deformed, and I feel your pain What I touch with my hand, I touch with my heart. The affection of stillness Kiss the hand that blesses me And as the panting ceased My blood runs now fierce This when I was young, before I knew nothing Now I'm the hunted, for the guilt that stains my hands.

Nessun commento: