The Ladykillers (Joel Coen, 2004)


Devo ammettere che questa bistrattatissima commedia dei Coen mi ha fatto più volte sghignazzare. Purtroppo il limite evidentissimo è di risultare un esercizio di gag a ripetizione, specie nella clamorosa parte finale, lasciando in secondo piano tutta la sceneggiatura e certe doverose sfumature. Il cinema dei Coen è vulcanico e sagace, qui però tutta la loro capacità non comune di saper estremizzare personaggi e situazioni nei colori più insoliti e bizzarri possibili si ripete centrando l'obiettivo della risata, ma lasciando poco altro.
La presentazione dei personaggi è da sola uno dei pezzi forti del film. Il generale con la sua inseparabile sigaretta è sicuramente il migliore, ma anche Garth e la sua Mountain Girl sono una coppia geniale. Simpatica la vecchina religiosa e rincitrullita (ma solo per lo sceriffo, non a torto in realtà ahah). Non sopporto Tom Hanks che tuttavia si ritaglia una parte discreta.
Il film come detto è un fiume di gag, molte delle quali riuscite, ma il risultato non è dei migliori. E' un tentativo di maggior presa su un pubblico più vasto, a mio modo di vedere, badando poco al sottile e al sofisticato.

Nessun commento: